Tuscany Horse Trail
vacanze a cavallo (7 giorni)

Viaggio fra gli Etruschi

Un viaggio che sa trasportare in altri tempi, che sa immergere in racconti e storie antiche. Cullati dal passo del cavallo ci si immerge in un’altra dimensione: quella degli antichi etruschi insediatosi fra gli angoli della Toscana e del Lazio più solitari, aspri e selvaggi. La Selva del Lamone, sentieri di briganti e zone di carbonai. Un viaggio che, cavalcando fra dolci colline e guadando fiumi, ci conduce a borghi, rovine e ponti ricchi di storia che sanno far viaggiare l’immaginazione. Una settimana a cavallo divertente e rilassante alla scoperta di civiltà perdute.

programma

Domenica
Arrivo dei cavalieri e delle amazzoni a Sovana, borgo medievale perfettamente conservato, nella Maremma Toscana collinare ai piedi del Monte Amiata presso Sovana Hotel & Resort, con vista sulla Cattedrale Romanica e su un parco di Ulivi di 12.000 mq.
Cena dagli odori tipicamente toscani, fatta di prodotti accuratamente scelti fra i migliori produttori locali. Occasione di conoscenza del gruppo e della guida.

Lunedi
Transfert dei cavalieri da Sovana Hotel & Resort al punto di partenza a cavallo del primo giorno. Assegnazione dei cavalli. Partenza a cavallo verso le ore 10:00 in direzione Proceno.
Costeggiando il fiume Lente si giunge a Castell’Ottieri, fortezza medievale.
Sosta pranzo presso la chiesa di San Rocco.
Durante il pomeriggio il paesaggio cambia: dolci colline toscane e ampie strade bianche ci daranno la possibilità di fare dei canter.
Arrivo nel cuore della Tuscia più autentica sul confine fra Toscana, Umbria e Lazio, presso il Castello di Proceno, un Albergo Diffuso in Dimora d’Epoca, per trascorrere la notte.

Martedì
Partenza per un percorso nella storia e nella natura, in direzione della Riserva Naturale Regionale Selva del Lamone.
Durante la mattinata si attraversa il fiume Stridolone e, passando attraverso la propietà di Montorio, in direzione San Quirico di Sorano, un tempo Tenuta dei Conti Orsini, si giunge in un parco archeologico, in uno degli insediamenti rupresti più grandi di Italia-Vitozza per la sosta pranzo.
Vitozza, conosciuta anche come la Necropoli Etrusca, per le sue numerose grotte ed i suoi colombari etruschi, visitabili per la quasi totalità, è stata abitata fin dal Paleolitico medio con resti di villaggi fortificati di vari periodi, fattorie e strade romane, opere di canalizzazione, cisterne. Visitabile anche i resti di un villaggio sorto in epoca medievale: i resti di due castelli, di un torrione circolare, parti delle mura, di due porte d’accesso ed i resti della chiesaccia duecentesca.
Nel pomeriggio si attraversa la zona del Lago di Mezzano, un piccolo lago vulcanico, per arrivare alla Selva misteriosa del Lamone. I cavalli trascorreranno la notte presso le Capanne dei Carbonai. I cavalieri e le amazzoni verranno trasferiti presso l’Agriturismo Frà Viaco, in una meravigliosa verde location nel cuore della Tuscia con vista lago, dove si può assaporare prodotti genuini e vini di loro produzione.

Mercoledì
Durante la mattinata si raggiungono le rovine di una città etrusca-romana-Castro, ricostruita e distrutta da due Papi, immerse in una fitta e rigogliosa boscaglia contenuta fra pareti tufacee. Dopo la sosta pranzo si prosegue per la Via Cava di Castro, piccolo canyon scavato nel tufo dagli Etruschi con pareti molto alte. Addentrandoci nella Selva del Lamone, si cavalca su una parte del Sentiero dei Briganti chiamato così perché ogni tratto si contraddistingue dal nome di un brigante che ha compiuto misfatti o si è rifugiato nella latitanza in questi luoghi, spesso impervi, flagellati da miseria e malaria alla metà dell’Ottocento. La Selva del Lamone è infatti considerata uno degli angoli più solitari, aspri e selvaggi del Lazio. Boschi fitti, ammassi lavici, anfratti bui e siepi impenetrabili hanno contribuito alla creazione del mito di selva dantesca. Attraversando il Ponte del Diavolo si arriva al Parco Naturalistico Archeologico di Vulci, dove i cavalli passeranno la notte. I cavalieri e le amazzoni verranno trasferiti presso l’hotel Le Cascine, situato in un paesaggio pittoresco dominato dalla verdeggiante mole dei Monti di Canino. La cena è una proposta di piatti tipici della cucina maremmana ed ottime specialità di mare.

Giovedì
Trascorreremo tre ore mattutine in compagnia di un’altra guida equestre che ci accompagnerà in una visita guidata al nel Parco di Vulci e ci consentirà di esplorare le tombe etrusche in sella.
Pranzo al centro del Parco presso il Casaletto. Restante tempo pomeridiano libero per continuare a visitare il parco a piedi o per rilassarsi all’ombra di una quercia lungo il fiume Fiora, ascoltando il suono della cascata.

Venerdì
Si costeggia il fiume Fiora fino ai romitori, rifugi di eremiti e luoghi dove i monaci si ritiravano per pregare. Sosta pranzo. Ripartenza a cavallo fra campi e colline, si ripassa per la Via Cava di Castro per poi proseguire in un sentiero che costeggia Farnese, un piccolo paesino adagiato su un grosso masso tufaceo, dove visse il duca Bonaparte, fratello di Napoleone. Rientro presso l’Agriturismo Frà Viaco per la notte.

Sabato
Passando per un piccolissimo borgo rurale - Pratolungo e il paesino di San Quirico si raggiunge Vitozza. Sosta pranzo. Ripartenza fra sentieri nei boschi vergini che conducono ad un’immensa vallata chiamata Gran Canyon, per poi proseguire costeggiando il fiume Lente. Guadando diverse volte i suoi affluenti, si risale un sentiero che sbuca sulla strada che collega Pitigliano a Sovana.
Rientro presso il punto di partenza del primo giorno.

Domenica
Colazione e partenza di amazzoni e cavalieri


CIRCA 5 ORE AL GIORNO ORE A CAVALLO ore a cavallo Difficoltà intermedia
Questo evento è adatto a Cavalieri ed Amazzoni capaci di una discreta gestione del cavallo e degli imprevisti, abili anche a qualche ora di sella.
Cavalli addestrati al turismo equestre e ben allenati.
Difficoltà specifiche: A differenza della passegiata a cavallo, un trekking richiede un minimo di allenamento a stare qualche ora in sella. I nostri cavalli sono ben addestrati al turismo equestre e sono di indole docile ma rimangono sempre animali. Le guide danno indicazioni specifiche durante il percorso per poter affrontare al meglio alcuni punti dei sentieri. Ogni giorno ci saranno dei tratti di trotto e canter, è richiesta al cavaliere o all’amazzone una buona padronanza delle andature.
Lunghezza del percorso: 180 km.
Luoghi: A cavallo nella Tuscia. Fra le zone del Tufo, la Riserva Naturale Regionale Selva del Lamone, e il Parco Naturalistico Archeologico di Vulci.
(Sovana, Vitozza - la Necropoli Etrusca, Proceno, Vulci, Castro, San Quirico di Sorano, Montorio, Farnese, Pratolungo, fiume Lente, fiume Fiora, fiume Stridolone, lago di Mezzano, Monti di Canino, Castell’Ottieri, Chiesa di San Rocco, Castello di Proceno, tombe etrusche, capanne dei carbonai, romitori, via cava di Castro, Ponte del Diavolo, Selva Dantesca, via Clodia, sentiero dei Briganti, Gran Canyon).
Periodo: Per gruppi di minimo 4 persone, escluso agosto, a richiesta, su prenotazione.
Su evento.

cibi e bevande

Le colazioni e le cene sono fornite dalle strutture dove si pernotta.
I pranzi si svolgono lungo gli itinerari. La nostra assitenza ci raggiunge nel punto sosta fornendo pranzi completi.
Le esigenze alimentari vanno comunicate al momento dell’iscrizione.

alloggio

E’ prevista la sistemazione dei cavalieri in tipici agriturismi e resort lungo il percorso.
L’assistenza si occuperà dello spostamento dei bagagli.

servizi disponibili a richiesta

Il transfert da e per l’aereoporto o la stazione treni, è previsto, su richiesta.

attrezzatura necessaria

abbigliamento

Consigliato un abbigliamento da equitazione: pantaloni, ghette e scarponcino (o stivale).
Noi forniamo il casco per chi non ne possedesse uno.

suggerimenti

Controllare il meteo ed attrezzarsi di conseguenza


Prezzo: 1550,00 €
  • 6 escursioni con il nostro cavallo
  • 7 pernottamenti in camera doppia con mezza pensione
  • 6 pranzi sull’itinerario organizzati dall’assistenza
  • guida ambientale escursionistica equestre
  • logistica spostamento bagagli e cavalieri durante il trekking

Richiederci informazioni sulla disponibilità di particolari date o escursioni non è in alcun modo impegnativo e sarà certamente una ottima occasione per conoscerci.


Periodo: Indica la data o periodo di Tuo interesse.

Note / Messaggio: Aggiungi le tue note, richieste o comunicazioni.


A.I.G.A.E. A.G.A.E. Facebook
whatsapp